Get a site
Provincia di Abruzzo Citeriore o di Chieti :: Antonio Sciarretta's Toponymy

Geo-storia amministrativa d'Abruzzo
Pescara e COsta Teatina (Francavilla al Mare, Torrevecchia Teatina, Ripa Teatina)

Pescara1 (230K) Pescara2 (187K) Pescara3 (187K)

PESCARA

Terra pre-napoleonica corrispondente all'attuale Pescara vecchia, a sud del fiume, comune contemporaneo e capoluogo di provincia dal XX sec. Erede della romana Aterno, è stata sempre considerata una città. All'epoca dell'onciario possiede le ville di Castellammare e S. Maria del Fuoco. Durante la separazione di Castellammare, Pescara continua a possedere il rione Rampigna situato a N del fiume. Toponimo.

Civile:
  • -1807: Città, Università di Aterno, Pescara.
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Francavilla.
  • 1811-oggi: Comune di Pescara.
  • Provincia: Chieti (-1927), Pescara (1927-oggi).
  • Distretto/Circondario: Chieti (1807-1927).
  • Circondario/Mandamento: Francavilla (al Mare) (1811-1927).
  • Feudo: Orsini (1380-1392), del Borgo (1392-1442), d'Aquino (1442-1472), d'Avalos (1472-1806), col titolo di Marchesato (1392-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-1949), diocesi di Penne e Pescara (1949-1982), arcidiocesi di Pescara-Penne (1982-oggi).
  • Parrocchia: S. Gerusalemme, S. Cetteo (XVI sec.-oggi).
  • Filiali: S. Maria del Fuoco in Villa del Fuoco (1934-oggi), S. Maria Stella Maris (1946-oggi), Imm. Concezione (1960-2012) e Cuore Imm. di Maria (2012-oggi), S. Gabriele dell'Addolorata (1960-oggi), SS. Patroni (1960-1973) e S. Caterina (1973-oggi), S. Luigi G. (1960-oggi), SS. Angeli Custodi (1960-oggi), S. Donato (1963-oggi), S. Famiglia (1963-oggi), S. Lucia (1963-oggi), B. Nunzio Sulprizio (1963-oggi), Gesù Maestro (1968-oggi), Gesù Risorto (1978-oggi), S. Marco (1983-oggi); v. anche S. Silvestro e Fontanelle.

Castellammare (Adriatico)

Villa pre-napoleonica e comune contemporaneo, corrispondente all'attuale porzione di Pescara a nord del fiume, oggi sede comunale. Castello medievale sito in loc. C.le del Telegrafo. Disabitato, diventa sede di insediamenti sparsi compattatisi nel XVII sec. attorno alla chiesa-santuario della Madonna dei sette dolori. Villa numerata nel 1561 e 1595. Nel 1747 viene deciso che Castellammare, benchè a N della Pescara, dipenda dal tribunale di Chieti. Toponimo.

Civile:
  • -XIII sec.: Castello di Castellammare.
  • XIII sec.-1561: Loc. di Pescara.
  • 1561-1648: Università di Villa Castellammare, villa separata di Pescara.
  • 1648-1811: Villa di Pescara.
  • 1811-1927: Comune di Castellammare (1811-1863), Castellammare Adriatico (1863-1927).
  • 1927-oggi: Fraz. di Pescara.
  • Provincia: Aquila (-1684), Teramo (1684-1747), Chieti (1747-1811), Teramo (1811-1927), Pescara (1927-oggi).
  • Distretto/Circondario: Penne (1807-1927), Circondario/Mandamento di Città S. Angelo (1811-1927).
  • Feudo: con Pescara.

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Penne (-1949), Pescara (1949-oggi).
  • Parrocchia: S. Maria Imm. o dei Sette Dolori (1665-oggi).
  • Filiali: S. Anna (?-1885) e S. Cuore (1885-oggi), S. Andrea (1949-oggi), S. Antonio (1949-oggi), S. Filomena o Visitazione (1951-oggi), S. Maria del Rosario (1953-oggi), S. Giuseppe (1955-oggi), S. Spirito (1955-oggi), S. Maria Regina della Pace (1960-oggi), S. Paolo in R. Zanni (1960-oggi), Cristo Re (1963-oggi), S. Carlo B. (1963-1973) e Gesù Buon Pastore (1973-oggi), S. Pietro (1963-oggi), SS. Trinità (1963-?), S. Raffaele (1966-1974) e S. Stefano (1974-oggi), S. Giovanni B. (1966-2008), S. Benedetto (1973-2008), SS. Giovanni e Benedetto (2008-oggi), Immacolata Concezione (1966-1974) e Trasfigurazione (1974-oggi), Gesù Bambino (1981-oggi), Gesù Lavoratore (1982-?), Presentazione (?-?), S. Matteo (?-?).

S. Silvestro

Villa pre-napoleonica e comune contemporaneo, corrispondente all'attuale centro con questo nome. Emerge nel 1561 come villa parrocchiale nell'ex territorio o feudo di Vallelonga, forse una suddivisione di Valdirocco, considerato ancora nel XVI sec. nel territorio di Pescara (giacché Pescara ad es. nella platea del 1548 confina con Francavilla). Il suo territorio comprende anche la porzione dell'attuale comune di Francavilla a N dell'Alento. La parrocchia nel sec. XIX comprende S. Silvestro, Valdirocco e Fontechiaro, nonché alcune parti del comune di Forcabobolina (oggi di Chieti). Attestata nelle numerazioni successive al 1561 e negli stati delle anime, ma (sembrerebbe) non nell'onciario. Toponimo.

Civile:
  • -XIV o XV sec.: Loc. di Fara Valdirocco.
  • XIV o XV sec.-1561: Loc. (Feudo di) Vallelonga, associato a Pescara.
  • 1561-1807: Università di (Villa) S. Silvestro, villa separata di Pescara (1561-1625), perfetta (1625-1807).
    • Nel 1648 Pretaro si separa.
    • Nel 1669 incorpora Pretaro.
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Francavilla.
  • 1811-1879: Comune di S. Silvestro.
    • Nel 1811 incorpora Valdirocco e Fontechiaro, acquista Fontanelle da Chieti.
    • Nel 1868 cede Fontanelle a Pescara.
  • 1879-oggi: Fraz. di Pescara.
  • Provincia: Chieti (-1927), Pescara (1927-oggi).
  • Distretto/Circondario: Chieti (1807-1927).
  • Circondario/Mandamento: Francavilla (al Mare) (1811-1927).
  • Feudo: Profeta (-1451), Valignani (1451-1625), Celaia (1625-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-1949), Pescara (1949-oggi).
  • Parrocchia: S. Silvestro (XVI sec.-oggi).
  • Filiale: SS. Crocifisso (1960-oggi).

Valdirocco

Castello medievale, corrispondente all'attuale frazione con questo nome. Menzionato nel XI sec. già incastellato. E' uno dei sei castelli incorporati a Chieti da Carlo I nel 1251, ma ancora tassato separatamente in epoca angioina fino al diploma di Ladislao del 1410. Ne riemerge una porzione infeudata all'abbazia di S. Giovanni in Venere e poi ai PP. Filippini, mai numerata, né attestata dall'onciario, ma presente negli stati delle anime e nello spirituale soggetta a S. Silvestro. Toponimo.

Civile:
  • XI sec.-1410: Castello, Università di Faravaldirocca, perfetta (-1251), Castello incorporato a Chieti (1251-1410).
    • Nel XIII sec. cede Villanesi a Francavilla.
  • 1410-1807: Feudo di Valdirocco.
    • Nel XIV-XV sec. Vallelonga si separa.
    • Nel 1561 Fontechiaro si separa.
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Francavilla.
  • 1811-1879: Riun./fraz. di S. Silvestro.
  • 1879-oggi: Fraz. di Pescara.
  • Provincia: Chieti (-1927), Pescara (1927-oggi).
  • Feudo: S. Gio. in Venere (1087-1793) conteso con Vescovo di Chieti (1321-), Valignani (1467-1616), Regio (1793-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: nullius di S. Giovanni in Venere (-), Chieti (-1949), Pescara (1949-oggi).
  • Parrocchia: S. Silvestro (-oggi).

Fontanelle

Villa pre-napoleonica, corrispondende all'attuale frazione con questo nome. Mai separata nel civile, parrocchiale nel XIX sec. Toponimo.

Civile:
  • Provincia: Chieti (-1927), Pescara (1927-oggi).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-1949), Pescara (1949-oggi).
  • Parrocchia: S. Cetteo di Pescara (-XIX sec.), S. Pietro (XIX sec.-oggi).
  • Filiale: S. Maria Assunta (1982-?).

FRANCAVILLA (AL MARE)

Terra pre-napoleonica e comune contemporaneo, corrispondenti all'attuale zona S. Franco o Francavilla Alta. Assente dal Catalogus Baronum e privo di attestazioni anteriori. Forse nasce proprio in epoca normanna (il toponimo è di formazione francese) riunendo il castello di S. Croce a sud dell'Alento ed un altro a nord, probabilmente sito in loc. Villanesi, il cui nome è ignoto (ma forse parte del castello di Faravaldirocco). Assente dalle Decime del XIV sec. perchè soggetto a S. Giovanni in Venere. Attestato nelle tassazioni angioine e aragonesi, nelle numerazioni dei fuochi e nell'onciario. All'epoca dell'onciario possiede le ville di S. Cecilia, già pieve medievale, e Pretaro, nonché il territorio (o feudo) di Castelvecchio, presso l'attuale Torre Ciarrapico. Nel XX sec. si sviluppano il rione Spiaggia lungo la strada nazionale adriatica e la contrada Foro, parrocchiali. Toponimo.

Civile:
  • -XIII sec.: Loc. di S. Croce.
  • XIII sec.-1807: Università di Francavilla.
  • 1807-1811: Governo di Francavilla.
  • 1811-oggi: Comune di Francavilla (1811-1863), Francavilla al Mare (1863-oggi).
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Distretto/Circondario: Chieti (1807-1927), capoluogo di Circondario/Mandamento (1811-1927).
  • Feudo: Regio (-1501), di d'Avalos (1501-1602), di Capua (1602-1608), di Palma (1608-1616), d'Avalos (1616-1806), col titolo di Principato (1533-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: S. Giovanni in Venere (-1624), Chieti (1624-oggi).
  • Parrocchia: S. Maria e S. Clemente, S. Maria Maggiore (XVI sec.-oggi).
  • Filiali: S. Elena (-1636), S. Liberata (1932-oggi) in R. Spiaggia, SS. Angeli Custodi in C.da Foro (1966-oggi), S. Alfonso de' Liguori (1974-oggi) in Q. Asterope, Maria SS. Madre di Dio in R. Pretaro (1973-oggi).

S. Cecilia

Villa pre-napoleonica corrispondente all'attuale contrada di Francavilla al Mare a sud del Fosso Vallebona. Deve essere una villa antica, sorta attorno alla pieve omonima, suffraganea di Chieti, descritta in un documento farfense del IX sec. in territorio di Miglianico. Accorpata a Francavilla con la fondazione di quest'ultima. Ripopolata da Schiavoni e numerata nel 1561, 1595, 1648, 1669 e 1737, ma sempre accatastata nel territorio di Francavilla, ad esempio nell'apprezzo del 1742 e nell'onciario del 1747. Toponimo.

Civile:
  • -XIII sec.: Villa di Miglianico.
  • XIII sec.-1561: Loc. di Francavilla.
  • 1561-1747: Università di Villa S. Cecilia, villa separata di Francavilla.
  • 1747-1807: Villa di Francavilla.
  • 1807-oggi: Loc. di Francavilla (al Mare).
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: con Francavilla.

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti.
  • Parrocchia: S. Cecilia.

Pretaro

Villa pre-napoleonica corrispondente all'attuale località di Francavilla al Mare a nord del Fosso Acquatorbida. Numerata solo nel 1648, poi verosimilmente accatastata nel territorio di S. Silvestro. Nello spirituale fa parte, insieme a Fontechiaro, della parrocchia di S. Silvestro fino al XX sec. Una volta divenute sedi parrocchiali autonome, Pretaro e Fontechiaro restano nella diocesi di Pescara fino al 2010. Toponimo.

Civile:
  • -1648: Loc. di S. Silvestro.
  • 1648-1669: Università di Villa Pretaro (Preturo).
  • 1669-1807: Villa di S. Silvestro.
  • 1807-1880: Fraz. di S. Silvestro.
  • 1880-oggi: Loc. di Francavilla (al Mare).
  • Provincia: Chieti.
  • Feudo: con ?

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-1949), Pescara (1949-2010), Chieti (2010-oggi).
  • Parrocchia: S. Silvestro (-1973), Maria SS. Madre di Dio (1973-oggi).

S. Croce

Castello medievale sorto attorno alla chiesa omonima presso l'Alento, descritta nel XIV sec. in territorio di Francavilla ma di ubicazione ignota (da non confondere con S. Maria della Croce che è del XV sec.). Forse in loc. S. Bernardino, appena a sud della foce dell'Alento, dove esistono resti di una villa romana. Possesso di S. Giovanni in Venere, è un castello menzionato nel Catalogus Baronum e ancora nelle conferme all'abbazia fino al 1204. Poi scompare, evidentemente assorbito nella fondazione di Francavilla. Toponimo.

Civile:
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: S. Giovanni in Venere.

Ecclesiastico:
  • Diocesi: nullius di S. Giovanni in Venere.
  • Parrocchia: S. Croce.

Fontechiaro

Villa pre-napoleonica, corrispondente ad un'area a cavallo tra i comuni odierni di S. Giovanni Teatino, Francavilla al Mare e Torrevecchia Teatina. Probabilmente fa parte in origine del feudo di Faravaldirocca, usurpato nel XVII sec. dai Valignani perché considerato invece parte di Torremontanara. Emerge come villa nella numerazione dei fuochi del 1561. Attestata nelle numerazioni successive, nell'onciario e negli stati delle anime. Toponimo.

Civile:
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: Valignani-Vacri (16xx-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: Fontechiaro da Capo con S. Maria de Criptis (-oggi); Fontechiaro di Sotto con S. Silvestro (-1973), Pretaro (1973-oggi); Vaschiola con S. Cetteo di Pescara (-19xx), S. Rocco di Torrevecchia (19xx-oggi).

TORREVECCHIA (TEATINA)

Villa pre-napoleonica e comune contemporaneo, sito nell'attuale centro con questo nome. Una delle suddivisioni del Feudo di Torremontanara, emerge nella numerazione dei fuochi del 1561. Attestata nelle successive numerazioni, nell'onciario e negli stati delle anime, in queste ultime anche coi nomi di Villa di Chieti e Villa Valignani. Parrocchiale solo nel XX sec. Nel 1651 non è più compresa nel catasto di Chieti quindi ha già un territorio distinto. Toponimo.

Civile:
  • -1561: Loc. di Torremontanara
  • 1561-1807: Università di (Villa) Torrevecchia.
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Francavilla.
  • 1811-oggi: Comune di Torrevecchia (1811-1863), Torrevecchia Teatina (1863-oggi).
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Distretto/Circondario: Chieti (1807-1927).
  • Circondario/Mandamento: Chieti (1811-1927).
  • Feudo: Valignani-Cepagatti (16xx-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: S. Maria de Criptis (1586-1936), S. Rocco (1936-oggi).

Castelferrato

Villa pre-napoleonica, sita nell'attuale frazione con questo nome. Una delle suddivisioni del Feudo di Torremontanara, é attestato nel XVII sec. come giurisdizione feudale ma emerge come università solo nella numerazione dei fuochi del 1732. Attestata nell'onciario e negli stati delle anime. Parrocchiale solo nel XX sec. Forse prende il nome dalla vicina loc. Castello, che però è oggi in comune di Ripa. Toponimo.

Civile:
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: Ramignani (16xx-1741), del Monaco (1741-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: S. Maria de Criptis (-1936), S. Rocco di Torrevecchia (1936-1943), S. Giuseppe (1943-2012), S. Rocco di Torrevecchia (2012-oggi).

Torremontanara

Castello medievale e villa pre-napoleonica. Di ubicazione incerta, forse proprio nell'attuale loc. Torremontanara di Torrevecchia Teatina. Questa zona dovrebbe corrispondere alla pertinenza di Sumatuli, citata nel IX sec. con la sua chiesa di S. Savino in Trevanico (loc. omonima presso Castelferrato). Attestato nel Catalogus Baronum e nelle Decime del XIV sec.. Uno dei sei castelli incorporati a Chieti da Carlo I nel 1251, ma ancora tassato separatamente in epoca angioina fino al diploma di Ladislao del 1410. Il feudo disabitato è progressivamente suddiviso in varie porzioni che danno luogo in ultima analisi a Torrevecchia, Castelferrato, Torremontanara e Fontechiaro. Dopo il XVI sec. è di nuovo abitato, ed è attestato negli stati delle anime. Ma non è né numerato come università, né si ha traccia di onciario. Non so a quale suddivisione feudale e a quale università fossero uniti i suoi abitanti. Parrocchiale solo nel XX sec. Toponimo.

Civile:
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: Trogisio, Alamanno, Valignani, suddiviso (-1807).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: S. Maria de Criptis (-1936), S. Rocco di Torrevecchia (1936-1943), S. Pasquale Baylon (1943-2012), S. Rocco di Torrevecchia (2012-oggi).

RIPA TEATINA

Terra pre-napoleonica e comune contemporaneo, corrispondente all'attuale centro con questo nome. Menzionato come pertinenza già nel IX sec., come castello nel XI sec. Sempre attestato nel Catalogus Baronum, nelle tassazioni angioine e aragonesi, nelle numerazioni, nell'onciario e negli stati delle anime. All'epoca dell'onciario comprende il feudo disabitato di S. Felice (Univ. di Ripa). Toponimo.

Civile:
  • XI sec.-1807: Castello, Università di Ripa di Chieti, Ripa Teatina.
    • Nel 1251 incorpora una porzione del feudo di S. Giovanni (?)
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Tollo.
  • 1811-oggi: Comune di Ripa Teatina.
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Distretto/Circondario: Chieti (1807-1927).
  • Circondario/Mandamento: Francavilla (al Mare) (1811-1927).
  • Feudo: Trogisio, Univ. di Chieti (1251-1642), Caracciolo-Santobuono (1642-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: S. Maria d'Alento o delle Fonti (XVI sec.-?), S. Pietro (?-oggi).

S. Felice - Castelvecchio - Casavecchia (?)

Feudo pre-napoleonico sito in territorio di Ripa nell'attuale loc. S. Felice a confine con Francavilla, presso le loc. Castelluccio, Casale, Rivo. Probabilmente erede di un centro noto come Casa(l) S. Felice, da identificare con Castellum Vetus (in Tete) del Catalogus Baronum e Casa Vetus delle tassazioni angioine. Già nelle di poco successive Decime del XIV sec., S. Felice è ormai casale di Ripa. La posizione a confine con la loc. Castelvecchio di Francavilla, menzionata come "territorio" nel XVII sec., e il nome di quest'ultima località che coincide con quello del Catalogus, potrebbero far pensare ad una precoce spartizione di questo feudo, di cui la porzione andata a Ripa rimase nota come S. Felice (e Casale) mentre quella andata a Francavilla come Castelvecchio. Toponimo (1) e (2).

Civile:
  • XII sec.-1300 ca.: Castello, Università di Castelvecchio, Casavecchia, Casa S. Felice.
  • 1300 ca.-1807: Diviso tra S. Felice, feudo incorporato a Ripa Teatina (1413-1806) e Castelvecchio, loc. di Francavilla.
  • 1811-oggi: Loc. di Ripa Teatina e Francavilla (al Mare).
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: S. Gio. in Venere (-1251), Univ. di Chieti ? (1251-1413), Univ. di Ripa Teatina (1413-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti.
  • Parrocchia: ?