Get a site
Provincia di Abruzzo Citeriore o di Chieti :: Antonio Sciarretta's Toponymy

Geo-storia amministrativa d'Abruzzo
Chieti (e S. Giovanni T.)

Chieti1 (236K) Chieti2 (200K) Chieti3 (187K)

CHIETI

Città, sede di contea (fino alla conquista normanna, XI sec.) e diocesi, erede della romana Teate. Sede dell'Udienza di Abruzzo Citra, istituita con prammatica del 25 apr. 1558, con competenza dapprima sui due Abruzzi, poi, dal 26 luglio 1641 (costituzione di altra udienza all’Aquila) sull’Abruzzo Citra e sulle terre teramane e pennesi, infine dal 1684 (istituzione di una udienza a Teramo, peraltro sottoposta sino al 1745 al preside di Chieti) sul solo Abruzzo Citra. Nel catasto del 1651 e nell'Onciario del 1754 possiede le ville di Villareale o Fonte del Trocchio (parrocchiale), Fontanelle, Villa Foresta (Madonna del Carmine pr. Villa Pini), e Sambuceto. Tra le località ci sono Colle S. Paolo e Villa Reja al di là del fiume Pescara. Toponimo.

Civile:
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Distretto/Circondario: Chieti (1807-1927).
  • Circondario/Mandamento: Chieti (1811-1927).
  • Feudo: Città regia (-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti, diocesi (-1526), arcidiocesi (1526-oggi).
  • Parrocchia: Cattedrale di S. Tommaso, poi S. Giustino (XVI sec.-oggi).
  • Filiali: S. Maria de Cryptis a Villareale (1568-oggi); S. Agata (1634-1931), S. Agata in S. Agostino (1931-1986), S. Agostino (1986-oggi); SS. Trinità (1634-oggi); S. Antonio (1634-oggi); SS. Crocifisso a Chieti Scalo (1932-oggi); Madonna delle Piane a Chieti Scalo (1946-oggi); S. Martino a Chieti Scalo (1946-oggi); S. Bartolomeo a Brecciarola (1946-oggi); S. Maria degli Angeli (1954-oggi); S. Francesco Caracciolo (1963-oggi); S. Anna (1964-oggi); S. Camillo de Lellis (1964-oggi); S. Pio X a Chieti Scalo (1970-oggi); S. Cuore (1971-2013); S. Francesco da Paola (1971-oggi); S. Maria Mater Domini (1971-2013); SS. XII Apostoli a Chieti Scalo (1971-oggi).

Valignano

Castello medievale e villa pre-napoleonica, di cui non è chiara l'ubicazione, e nemmeno l'origine. Menzionato come castello nel 1087. Attestato nel Catalogus Baronum. Assente dalle Decime del XIV sec. perché soggetto a S. Giovanni in Venere. Tassato separatamente in epoca angioina fino al diploma di Ladislao del 1410. Riemerge nella numerazione dei fuochi del 1648 col nome Villa Valignano, mantenuto fino all'ultima numerazione del 1737. Dopodichè la denominazione scompare e non si ha traccia di onciario con questo nome. Poichè già dal 1561 compaiono come ville numerate distinte sia Primavilla che Torregentile, non è certo a quale realtà demica Villa Valignano si riferisse. Secondo il Giustiniani, si tratterebbe della frazione nota più tardi come "Torregentile Valignani", mentre la "Torregentile" del XVII sec. sarebbe stata divisa in seguito tra Toppi e Lanuti. Comunque il "feudo" di Valignano confinava con Chieti ed anche con Valdirocco. A complicare la situazione, "Villa Valignani" o "Valignano" era ritenuto anche un nome alternativo per Torrevecchia (ad es. in Alfano). In effetti, nel territorio di questa villa il Marchese Federico Valignani costruisce una residenza estiva nel 1743 e l'abitato noto oggi come Torrevecchia sorge nei pressi di questa residenza. Toponimo.

Civile:
  • XI sec.-1410: Castello, Università di Valignano.
  • 1410-1811: Feudo di Valignano.
  • 1811-1880: Riun./fraz. di Forcabobolina.
  • 1880-oggi: Fraz. di Chieti.
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: comitale (-1087), S. Gio. in Venere (1087-1321), Vescovo di Chieti (1321-), Valignani (progressivamente), diviso (-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: nullius di S. Giovanni in Venere.
  • Parrocchia: ??.

S. Paolo

Castello medievale "inter Civitatem et Turrim", sito in loc. Colle S. Paolo nel comune di Chieti. Sorto attorno all'omonima chiesa, descritta ancora nel XIII sec. come S. Paulus de Triviliano. Attestato come castello nel 1059. Assente dal Catalogus Baronum perché feudo vescovile e dalle Decime del XIV sec. perché considerato già parte di Chieti. Infatti è uno dei sei castelli incorporati a Chieti da Carlo I nel 1266, ma è ancora tassato separatamente in epoca angioina fino al diploma di Ladislao del 1410. Toponimo.

Civile:
  • XI sec.-1410: Castello, Università di S. Paolo, perfetta (-1251), Castello incorporato a Chieti (1251-1410).
  • 1410-oggi: Loc. di Chieti.
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: Volturara (-1095), Vescovo di Chieti (1095-1251).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: nullius di S. Giovanni in Venere.
  • Parrocchia: S. Paolo.

Trivigliano

Castello medievale di ubicazione sconosciuta a N di Chieti, sulla via che va a Castelferrato. Ciò si evince dai confini della chiesa di S. Sabino in Trovanico nel IX sec., tra i quali Treveliano è citato come pertinenza. Potrebbe coincidere con la futura Villa Foresta. Castello nel 1059. Assente dal Catalogus Baronum perché feudo vescovile e dalle Decime del XIV sec. perché forse considerato già parte di Chieti. Infatti è uno dei sei castelli incorporati a Chieti nel 1251, ma è ancora tassato separatamente in epoca angioina fino all'unione definitiva nel 1410. Dà il nome al quartiere cittadino di Trivigliano, risultante dall'espansione duecentesca della città probabilmente per assorbire i nuovi venuti dal castello. Toponimo.

Civile:
  • XI sec.-1410: Università di Trivigliano, perfetta (-1251), Castello incorporato a Chieti (1251-1410).
  • 1410-oggi: Loc. di Chieti.
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: Vescovo di Chieti (-1251).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti.
  • Parrocchia: ??

Genestrale

Castello alto-medievale, che identifico con la loc. C.le della Ginestra oggi a confine tra Chieti e Bucchianico. Attestato come corte nel IX sec., come castello nel XI sec. con la pieve di S. Michele, e come tale fino al XII sec. In seguito resta conteso tra i due centri vicino fino ad un accordo stipulato nel 1335 che fissa il confine sul tratturo. Toponimo.

Civile:
  • XI-XII sec.: Castello di Genestrale.
  • XII sec.-oggi: Loc. di Chieti e Bucchianico.
  • Provincia: Chieti.
  • Feudo: Vescovo di Chieti (1059-).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti.
  • Parrocchia: S. Michele.

Torregentile

Nome di diverse ville pre-napoleoniche emerse dal Feudo di Valignano. La prima, numerata come Villa Torregentile nel 1561, mantiene questo nome fino all'ultima numerazione del 1737. Agli inizi del XVIII sec. (se ne ha traccia già nel 1721) vi sono tre feudi distinti, di Valignani, Toppi e Lanuti. Solo di Torre Valignani si trova l'Onciario del 1743. Mentre la Toppi è chiaramente identificabile con l'attuale Villa Toppi di Chieti, non so esattamente dove si trovassero la Valignani e la Lanuti, ma certamente nella porzione dell'odierno territorio di Chieti che si incunea tra i comuni di S. Giovanni e Torrevecchia. Sulla base dell'Atlante di Rizzi-Zannoni, ipotizzo che la Valignani fosse nell'attuale loc. Cascini, e la Lanuti nell'attuale loc. Malandra. Toponimo.

Civile:
  • -1561: Loc. di Valignano.
  • 1561-1807: Università di Villa Torregentile, poi divisa tra Valignani, Lanuti e Toppi.
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Francavilla (sotto il nome di Torremontanara e sue divisioni).
  • 1811-1880: Riun./fraz. di Forcabobolina.
  • 1880-oggi: Fraz. di Chieti.
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: Valignani (-?), Lanuti (16xx-1794) e Toppi col titolo di Marchesato (16xx-1794), Regi (1794-1806).

Ecclesiastico:

Primavilla

Villa pre-napoleonica, corrispondente all'attuale contrada con questo nome. Una delle suddivisioni del Feudo di Valignano, emerge nella numerazione dei fuochi del 1732, se non già nel 1669 col nome di "Villa nuova in Feudo Valignano" o "Feudo di Valerio Valignano in Villa Valignano". Attestata nelle successive numerazioni, nell'onciario e negli stati delle anime. Toponimo.

Civile:
  • -1669: Loc. di Valignano.
  • 1669-1807: Università di Primavilla (già Villanuova?).
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Francavilla.
  • 1811-1880: Riun./fraz. di Forcabobolina.
  • 1880-oggi: Fraz. di Chieti.
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: Henrici (17xx-1806).

Ecclesiastico:

Villareale - Fonte del Trocchio

Villa pre-napoleonica e parrocchiale, sorta attorno alla Chiesa di S. Maria de Cryptis. La località è oggi nota col nome di Villa Obletter. Numerata dal 1561 al 1737, ma sempre accatastata nel territorio di Chieti, ad esempio nel catasto preonciario del 1651 e nell'onciario del 1754. Il territorio parrocchiale comprende prima del XIX sec., oltre a Villareale, le suddivisioni di Torregentile, Vallelonga (Fontanelle), Beneficio di Sant'Agata, Fontechiaro, Primavilla, Colle Foresta (Villa Pini), Colle S. Paolo, Le Piane di Enrici, Forcabobolina, Torrevecchia, Castelferrato, Torremontanara. Ancora oggi, Dragonara e Fontechiaro da Capo sono nella parrocchia di S. Maria de Cryptis. Toponimo (1) e (2).

Civile:
  • -1561: Loc. di Chieti, forse nel territorio dell'ex castello di S. Paolo, o nel feudo Valignano.
  • 1561-1754: Università di Villa Fonte del Trocco, villa separata di Chieti.
  • 1754-1807: Villareale, villa di Chieti.
  • 1807-oggi: Riun./fraz. di Chieti.
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Feudo: con Chieti (-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: S. Giustino (-1568), S. Maria de Cryptis (1568-oggi).

S. GIOVANNI TEATINO - FORCABOBOLINA

Castello medievale, villa pre-napoleonica e comune contemporaneo, corrispondenti all'attuale centro con questo nome. Attestato come castello a partire dal XI sec. Assente dal Catalogus Baronum perché feudo vescovile. Attestato nelle tassazioni angioine, ma non in quelle aragonesi e nemmeno nelle Decime del XIV sec. forse perché nel frattempo revocato a Chieti. Ripopolato, riemerge come villa del 1561. Attestato nelle numerazioni successive, nell'onciario e negli stati delle anime. Parrocchiale solo nel XX sec. Toponimo (1) e (2).

Civile:
  • XI sec.-1410: Castello, Università di Forcabobolina, perfetta (-1251), Castello incorporato a Chieti (1251-1410).
  • 1410-1561: Feudo di Forcabobolina.
  • 1561-1807: Università di (Villa) Forcabobolina.
  • 1807-1811: Aggr. al Governo di Francavilla.
  • 1811-oggi: Comune di Forcabobolina (1811-1894), S. Giovanni Teatino (1894-oggi).
  • Provincia: Chieti (-oggi).
  • Distretto/Circondario: Chieti (1807-1927).
  • Circondario/Mandamento: Chieti (1811-1927).
  • Feudo: Vescovo di Chieti (1095-1806).

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: Villareale (-1913), S. Giovanni B. o E. (1913-oggi).

Sambuceto

L'attuale sede comunale di S. Giovanni Teatino. Mai autonomo nel civile, è però sede parrocchiale nel XX sec. Toponimo.

Civile:
  • -1227: Loc. di Pescara.
  • 1227-1811: Loc., poi villa di Chieti.
  • 1811-1960: Fraz. di S. Giovanni Teatino.
  • 1960-oggi: Sede comunale di S. Giovanni Teatino.

Ecclesiastico:
  • Diocesi: Chieti (-oggi).
  • Parrocchia: Villareale (-1922), S. Rocco (1922-oggi).