Get a site

Geo-storia amministrativa dello Stato della Chiesa

Lo Stato Pontificio nel 1853

Roma_unita (125K)

La cartina mostra lo Stato Pontificio secondo i dati del Censimento del 1953, successivo alla riorganizzazione territoriale di Pio IX (1850) dopo la parentesi della Repubblica Romana.

Rispetto al 1833, sono state create due nuove delegazioni o provincie, quella di Orvieto e quella di Vetralla. Inoltre le delegazioni sono state organizzate in quattro grandi legazioni pił il circondario di Roma. La provincia di Urbino e Pesaro e ormai nota come provincia di Pesaro e Urbino.

La provincia di Ancona ha acquistato da quella di Urbino e Pesaro Castelleone; ha ceduto a quella di Macerata Filottrano e Montefano.

La provincia di Macerata ha inoltre acquistato da quella di Camerino Matelica ed Esanatoglia; ha acquistato da quella di Fermo Gualdo, S. Angelo in Pontano, Loro, Petriolo e Mogliano; le ha ceduto S. Elpidio a Mare (con Porto S. Elpidio), Montegranaro e Monte S. Pietrangeli.

La provincia di Fermo ha inoltre ceduto a quella di Ascoli Carassai, Acquaviva e S. Benedetto; ha acquistato dalla stessa Ripatransone e Cossignano.

La provincia di Ascoli ha inoltre acquistato dal Regno delle Due Sicilie nel 1840 Capodacqua e Tufo (Arquata), Forcella e Vosci (Acquasanta); gli ha ceduto Ancarano ed i villaggi di Pietralta, Morrice, Collegrato, Vignatico e Valloni (Valle Castellana).

La provincia di Perugia ha acquistato da quella di Spoleto Bettona e Cannara; le ha ceduto Montecastrilli (con Avigliano); ha ceduto alla provincia di Orvieto S. Venanzo.

La provincia di Spoleto ha inoltre acquistato da quella di Rieti Calvi.

La provincia di Viterbo ha ceduto a quella di Orvieto Allerona, Castel Giorgio, Porano, Orvieto, Castel Viscardo, Ficulle, Parrano, Fabro, Monteleone, Montegabbione; ha acquistato dalla provincia di Civitavecchia Canino, Tessennano, Arlena, Toscanella e Oriolo; ha ceduto alla provincia di Roma Monterosi, S. Oreste, Ponzano, Filacciano e Torrita.

La provincia di Rieti ha inoltre ceduto al Regno delle Due Sicilie i villaggi di Offeio, S. Martino, e Trimezzo; ne ha acquistato i villaggi di Casette (Rieti); ha ceduto alla provincia di Roma Monteflavio, Montorio, Nerola, Montelibretti, Moricone, Vivaro, Vallinfreda, Percile, Licenza, Riofreddo, Scarpa (Cineto), Cantalupo Bardella (Mandela) e Roccagiovine.

La provincia di Roma ha inoltre ceduto a quella di Frosinone Paliano e Serrone.

La provincia di Frosinone ha ceduto a quella di Velletri Velletri (senza Ostia), Cisterna, Giulianello, Roccamassima, Sezze, Bassiano, Norma, Sermoneta, Segni, Carpineto, Gavignano, Gorga, Montellanico, Valmontone, Lugnano, Monte Fortino, Terracina, S. Felice e Cori.